in:

Dal Consiglio comunale di giovedì 19 alle commemorazioni di domenica 22 aprile, giorno dell’anniversario della liberazione della città, fino ad arrivare al gran finale

Dal Consiglio comunale di giovedì 19 alle commemorazioni di domenica 22 aprile, giorno dell’anniversario della liberazione della città, fino ad arrivare al gran finale di mercoledì 25 aprile con la manifestazione provinciale al mattino in Piazza Roma e la Festa per tutti il pomeriggio in Piazza XX Settembre. E’ con un ricco programma fatto di celebrazioni, musiche, incontri e film che Modena festeggerà il 73esimo della Liberazione. Una programmazione culturale che cerca di guardare queste importanti ricorrenze da nuovi punti di vista, legandole all’attualità anche e soprattutto per coinvolgere le giovani generazioni.
Il via alle celebrazioni, come detto, giovedì pomeriggio con il consiglio comunale che celebra l’anniversario con una iniziativa intitolata “1948: nasce la Repubblica dei diritti. Tra Costituzione e Parlamento repubblicano”. Un’occasione per ricordare i protagonisti della Liberazione dal nazifascismo, tra cui Gina Borellini, medaglia d’oro al valor militare e prima Deputata modenese.
E il 25 aprile a Villa Sorra l’evento “le radici e le ali”. Promosso dal comune di Castelfranco Emilia in collaborazione con Arci e Anpi, la giornata si presenta come un autentico festival musicale all’insegna dell’impegno ma anche del divertimento.
A Modena nel pomeriggio tradizionale liberazione di uccellini, con i volontari del Pettirosso, al parco della Resistenza.


Riproduzione riservata © 2018 TRC