in:

Molto presto Piazza Manzoni conoscerà un nuovo locale cui toccherà l’arduo compito di popolare l’area di più e meglio

Ci sarà da aspettare che FER completi i lavori di consolidamento partiti in questi giorni sulla Stazione Piccola, ma molto presto Piazza Manzoni conoscerà un nuovo locale cui toccherà l’arduo compito di popolare l’area di più e meglio. Nell’ambito del decreto Sblocca Modena e relativo bando del commercio c’è anche la proposta di AGIDI, la famosa società di spettacoli di Paolo Guerra che ha anche curato le carriere di Aldo Giovani e Giacomo, ora intenzionata a far nascere nella zona un insieme inedito di luoghi aggregativi capaci di rendere vivibile e fruibile l’intera stazione, anche da parte di chi non prende il treno. Forno-Pasticceria, Bar-Ristorante e pure una palestra, oltre che alcune attività all’aperto. Intenzioni che andranno messe a sistema col piano regolatore per capire cosa e quanto si possa effettivamente fare, ma l’obiettivo è chiaro: strappare Piazza Manzoni al buio e restituirla in senso pieno alla città. E a tal proposito: lo Sblocca Modena interverrà nel futuro prossimo anche sull’area produttiva ex De Tomaso in zona Bruciata, luogo da tempo abbandonato e oggetto di bivacchi, oltre che dei laconici pellegrinaggi di tanti appassionati di motori. L’ultima notizia negativa dall’area è stata il rogo doloso di due mesi e mezzo fa; quella positiva è che c’è chi richiede quell’area per costruire negozi, di abbigliamento ed elettronica stando alle prime proposte pervenute – proposte che dovrebbero soddisfare i requisiti urbanistici dell’area purché si tratti di aree commerciali di media entità.


Riproduzione riservata © 2018 TRC