in:

Una donna di 59 anni è stata bloccata per un’ora e mezza, insultata, minacciata e presa a sputi

Una donna di 59 anni è stata bloccata per un’ora e mezza, insultata, minacciata e presa a sputi; la ‘colpa’ è di avere ceduto la propria casa ad una cooperativa che utilizzerà lo stabile per accogliere 20 profughi. E’ successo a San Michele Tiorre, piccolo paese della collina parmense. L’episodio risale a martedì sera e la donna, dopo avere avvisato di quanto successo la Prefettura, ha sporto denuncia presso i Carabinieri. Ad affrontarla una cinquantina di persone, molti residenti del paese, ed alcuni di loro sarebbero stati identificati dalla donna che nella denuncia ne avrebbe indicato nomi e cognomi.


Riproduzione riservata © 2017 TRC