in:

Tanti gli appuntamenti per promuovere un territorio che tocca diverse provincia dell’Emilia Romagna

Vacanze slow, enogastronomia, itinerari ciclofluviali, tutto strettamente legati alle terre attraversate dal Po: viaggiare lungo il fiume tra arte, natura e gusto è questa la proposta che Confesercenti Emilia Romagna, Apt Servizi Emilia Romagna, Unione dei Comuni della bassa Reggiana e Camera di Commercio di Reggio Emilia faranno ai 25 tour operator, 4 dei quali provengono dall’Europa dell’Est, che hanno aderito all’8^ edizione della Borsa del Tursimo fluviale del Po. L’inaugurazione sarà il prossimo 30 settembre con un convegno al Palazzo Ducale di Guastalla che assieme a Gualtieri, altro comune della provincia di Reggio Emilia, rappresentano i luoghi clou dell’iniziativa. Nel 2016 i comuni dell’area Po dell’Emilia Romagna hanno totalizzato oltre 3 milioni di presenze e 779.000 arrivi questi ultimi in crescita dell’+8% per il mercato italiano e +6% per quello straniero. Nei comuni emiliano romagnoli bagnati dal Po si concentra il 31,4% degli esercizi e il 60,8% dei posti letto.


Riproduzione riservata © 2017 TRC