in:

“La manifestazione di Làbas è stata una ventata di aria fresca”. A dirlo è Virginio Merola dal palco della Festa dell’Unità

“La manifestazione di Làbas è stata una ventata di aria fresca”. A dirlo è Virginio Merola dal palco della Festa dell’Unità. Il sindaco ha commentato il corteo di sabato pomeriggio sottolineando che “sarà l’occasione per la città per innovare le nostre modalità di partecipazione. Dobbiamo sempre lavorare in un’ottica inclusiva – ha aggiunto – è stata una manifestazione pacifica come ci auguravamo e come hanno dimostrato di saper fare”. Diverse migliaia di persone hanno attraversato il centro della città entrando anche nello spazio Tdays, senza alcun incidente né disordine. E anche il prefetto Matteo Piantedosi è soddisfatto della buona riuscita della manifestazione.
Ora sul piatto c’è infatti il fuuro di Labas, dal progetto ex Staveco che ha bisogno però di tempo per realizzarsi, alla soluzione temporanea per cui si parla dell’ex sede del Quartiere San Vitale in vicolo Bolognetti. Sul tema si è espresso anche il procuratore capo di Bologna Giuseppe Amato: “E’ una scelta dell’amministrazione comuale che condivido, per dare uno spazio ai aggregazione ai giovani, che però devono rispettare le regole, penali e di civile convivenza”.

Ma la politica bolognese non è in fermento solo per Labas. La Festa dell’Unità non era la sede scelta, ma il congresso Pd è alle porte e nemmeno il sindaco Virginio Merola ha fatto eccezione finendo sulla sfida a tre per la guida del partito bolognese. Intervistato dai capiredattori di quotidiani e agenzie di stampa, il primo cittadino ha ribadito il suo sostegno all’assessore Luca Rizzo Nervo, seduto in platea – in prima fila c’era il segretario Francesco Critelli.
Dal congresso alla successione nel 2021: il nome sarà l’esito delle primarie. Stoccata a chi pensa già al futuro.
Dopo avere annunciato il ritorno del premier Paolo Gentiloni sabato, per firmare con la Regione un’intesa da 700 milioni di euro, 110 saranno destinati alla Città Metropolitana, grande attesa per la visita di Papa Francesco domenica 1 ottobre.


Riproduzione riservata © 2017 TRC