in:

Terminata la sperimentazione, con l’avvio dell’orario invernale arrivano le body cam

Terminata la sperimentazione, con l’avvio dell’orario invernale arrivano le body cam per i verificatori in servizio sui bus. Seta infatti, prima azienda italiana di trasporto pubblico ad attivarsi in tal senso, ha inserito nella dotazione standard dei circa 50 controllori una piccola telecamera digitale, applicata, come si può vedere, direttamente al collo o alla divisa, in grado di registrare fino a 9 ore di filmato ad alta definizione. Uno strumento decisamente utile sia in caso di contenzioso che, come purtroppo talvolta è successo, anche di aggressione.
Ma le novità riguardano anche la flotta in circolazione: una ventina di mezzi nuovi e più capienti sono in arrivo per le corse extraurbane sui territori di Modena e Reggio Emilia. Mentre sul fronte abbonamenti è già attiva la biglietteria digitale, con la possibilità di acquistare comodamente da casa.

 

Intanto, dal 15 settembre tornerà in vigore l’orario invernale del trasporto pubblico per i servizi urbani di Modena, Carpi e Sassuolo e il servizio extraurbano. Contestualmente, sono previste alcune modifiche al servizio urbano di Modena e a quello extraurbano. Per quanto riguarda il servizio urbano di Modena, la principale novità riguarda la linea 12, che passerà dal 15 settembre a frequenza 30 minuti tutto il giorno (era a 25 minuti dopo le 14.30). Per regolarizzare la linea, che soffriva di ritardi a causa del peggioramento della velocità commerciale, sono stati adeguati i tempi di percorrenza in tutto l’arco della giornata e modificati leggermente gli orari. Per la stessa ragione sono stati anche rivisti i tempi di percorrenza e adeguati gli orari della linea 11, che però rimarrà con la stessa frequenza attuale.
Dal 15 settembre è previsto un potenziamento che riguarda la zona appenninica. Per collegare la cittadina di Pavullo con la zona industriale della località di Sant’Antonio, saranno attivate due coppie di corse della linea 870, in orari utili a garantire il trasporto anche a lavoratori disabili impiegati nelle ditte della frazione.
Novità anche per Bomporto, a causa della chiusura della SP2 per l’esecuzione dei lavori di raccordo del nuovo ponte sul Panaro alla viabilità ordinaria. Nel periodo di chiusura della strada, dal 15 settembre al 15 ottobre, la linea 410 sarà deviata su via Reduci Della Prigionia 40/47, per poi transitare dalle fermate Bomporto Ponte Vecchio e Bomporto Monumento. Non potendo raggiungere la fermata Bomporto Centro, temporaneamente soppressa, verrà istituita una fermata provvisoria in via Fabrizio De Andrè, di fronte alle scuole primarie.
aMo ricorda che l’orario scolastico extraurbano dei bus – come tutti gli anni – è stato oggetto di alcuni incontri, coordinati dalla Provincia, tra i rappresentanti di aMo, degli Enti locali e dei dirigenti scolastici per pianificare nel modo più efficiente il servizio di trasporto destinato agli studenti e armonizzarlo con il calendario scolastico condiviso dalla maggior parte delle scuole. Al termine del lavoro di concertazione è stata inviata una lettera a tutte le scuole, e ai Comuni, per documentare e condividere le decisioni assunte.
Nell’ambito di questi incontri, in virtù della decisione della quasi totalità degli Istituti scolastici modenesi di sospendere le lezioni nel giorno di sabato 9 dicembre, è stato deciso di prevedere in quella giornata l’orario di vacanza scolastica per il servizio extraurbano. Manterranno invece l’orario scolastico il servizio urbano di Modena e quello di Sassuolo.
Ricordiamo infine che nel primo mese di lezione gli orari di entrata e uscita degli studenti saranno provvisori. Si dovranno quindi attendere gli orari definitivi (entro metà ottobre) per verificare l’efficacia degli accordi presi, e di conseguenza valutare eventuali adeguamenti, dove possibile.


Riproduzione riservata © 2017 TRC