in:

I fatti risalgono alla sera del 29 luglio scorso, quando la donna era al volante della sua auto e stava percorrendo via Savena Superiore in compagnia della figlia di cinque anni

I Carabinieri della Stazione di Baricella hanno denunciato un’automobilista italiana per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. I fatti risalgono alla sera del 29 luglio scorso, quando la donna era al volante della sua auto e stava percorrendo via Savena Superiore in compagnia della figlia di cinque anni, seduta sul seggiolino per bambini. Improvvisamente la donna, per cause ancora in corso di accertamento ha perso il controllo del mezzo che usciva fuori strada, ribaltandosi più volte. Soccorse dai sanitari del 118, giunti sul posto in elicottero, mamma e figlia sono state trasportate al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Bologna e dopo essere state medicate, sono state giudicate guaribili in una decina di giorni. La bambina ha riportato un “Trauma toraco – addominale chiuso con contusione polmonare”. Su richiesta dei Carabinieri di Baricella, la donna è stata sottoposta a un prelievo ematico per verificare l’assunzione di eventuali sostanze alcoliche o stupefacenti. Gli accertamenti hanno consentito di appurare che, al momento dell’incidente, la donna stava guidando sotto l’effetto della cocaina.


Riproduzione riservata © 2017 TRC