in:

Inizia questa sera l’omaggio di Modena a Luciano Pavarotti nel decennale della scomparsa avvenuta il 6 settembre 2007

 

Il sentire comune tra i modenesi è questo: che dieci anni siano volati in un attimo tanto è ancora vivo il ricordo di quelle ore in cui Modena dovette dirgli addio e che Pavarotti manchi ancora tanto alla sua città. La sua Modena che da stamattina presto si sta preparando al primo omaggio, il concerto di questa sera. I tecnici stanno allestendo il palco in Duomo, sono già state posizionate le sedute in Piazza Grande di fronte al maxi schermo, qualche curioso si ferma a guardare e in tanti discutono di questo anniversario. Con il rammarico diffuso per la presenza assenza di un artista e di un uomo che come pochi altri ha rappresentato la modenesità nel mondo. Inutile nascondere che tanti modenesi non abbiano ancora digerito i festeggiamenti di domani a Verona, con il concerto kolossal all’Arena. Intanto quello di questa sera sarà il primo omaggio di una serie di eventi che si terranno fino al 12 ottobre, data di nascita di Big Luciano. Il concerto con la Messa da Requiem di Verdi con l’Orchestra dell’Opera, con il coro di Parma, serata che trasmetteremo in diretta su Trc dalle 21.00. Si entrerà dalle 19.30 alle 20.45 con accesso da Corso Duomo. Domani, invece, si terrà una commemorazione al cimitero di Montale, con il sindaco Muzzarelli e di Castelnuovo Rangone, comune dove risuoneranno, insieme a Montale, in filodiffusione le arie di Pavarotti


Riproduzione riservata © 2017 TRC