in:

Università, è tempo di test di accesso ai corsi di laurea. A Modena arriva la “carica dei 1001” che tenteranno l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia

Sono giorni caldi per l’Università italiana. Con il ricorso accolto dal Tar del Lazio contro l’introduzione del numero chiuso nella facoltà di studi umanistici della Statale di Milano e con lo sciopero nazionale contro il blocco di scatti e carriere a cui parteciperanno diversi docenti universitari pronti a far slittare il primo appello di settembre. Intanto però è tempo di test di accesso ai corsi di laurea. Le prove sono imminenti, si comincia martedì con le selezioni per le lauree ad accesso programmato. Il cosiddetto numero chiuso. Quelle, insomma, nelle quali il numero chiuso è stabilito dal Miur. Il calendario prevedere il test per entrare a Medicina e Chirurgia martedì, il 6 sarà la volta di Medicina Veterinaria, segue Architettura il giorno dopo, le professioni sanitarie sono in calendario per il 13 settembre, l’indomani medicina e chirurgia in inglese e il 15 settembre i test per entrare a scienze della formazione primaria. A Modena per martedì è pronta ad arrivare la carica dei 1001. La professione del medico e del dentista continuano, a quanto pare, ad attrarre un numero sempre maggiore di giovani. La prova da affrontare consisterà in un questionario di 60 domande a risposta multipla e le materie oggetto del test, per il quale gli studenti hanno a disposizione 100 minuti, variano dalla Biologia alla Chimica, dalla Fisica e Matematica alla Cultura Generale fino al ragionamento logico. Non mancano i dati curiosi anche intorno al primo test del nuovo corso: due candidati su tre sono aspiranti dottoresse: 686 le donne e 315 uomini. Tra i candidati a Modena ci sarà anche un sessantenne, uno che ci riprova per la sesta volta e uno per la quinta. Il 73% però del totale dei candidati sono freschi di diploma


Riproduzione riservata © 2017 TRC