in:

L’amministrazione di Carpi ha deciso di impiegare alcuni dei profughi presenti in lavori utili per la città.

L’amministrazione di Carpi ha deciso di impiegare alcuni dei profughi presenti in lavori utili per la città. Ne devono arrivare altri 20 nei prossimi giorni e questo, come in altre realtà modenesi e non solo, desta qualche preoccupazione in una parte di cittadini. Preoccupazione che può essere attenuata se da parte di chi accoglie e di viene accolto c’è una disponibilità reciproca nel collaborare per un’integrazione responsabile e rispettosa delle differenze dice il vescovo di Carpi, Francesco Cavina, a margine di una conferenza stampa sul pellegrinaggio mariano della Diocesi carpigiana che si terrà nella seconda settimana di settembre.
Sono 12 i profughi ospitati in strutture della diocesi di Carpi o pagate dalla stessa, divisi in gruppi di 2-3 persone.


Riproduzione riservata © 2017 TRC