in:

Ricorre oggi il ventinovesimo anniversario della morte di Enzo Ferrari ricordato, come ogni anno, da amici, ex dipendenti e tifosi del Cavallino Rampante

Tra dodici mesi saranno trent’anni senza il Drake. Il ventinovesimo anniversario della morte di Enzo Ferrari è il rituale tributo a uno dei modenesi più grandi di sempre, istituzionale con la posa di una corona di fiori sulla tomba al cimitero di San Cataldo, ma anche diretto, umano. “Un mito immortale” lo ha definito il sindaco Muzzarelli scrivendo al figlio Piero un telegramma. I petali gialli e blu rappresentano il sentire unanime dell’intera città. Il ricordo umano si mescola col mito nei pensieri di chi lavorò a stretto contatto con Enzo Ferrari, ma anche di chi è semplicemente tifoso del mito che rappresenta e che continua a celebrarlo con opere di ogni genere.

 


Riproduzione riservata © 2017 TRC