in:

Posizionati il 21 gennaio scorso i new jersey in cemento lasciano il posto alle fioriere che avranno il compito di garantire la sicurezza

Posizionati il 21 gennaio scorso i new jersey in cemento lasciano il posto alle fioriere che avranno il compito di garantire la sicurezza dei cittadini nella zona pedonale durante i T Days. Le barriere mobili da cantiere erano state installate in un momento in cui il cuore dell’Europa era costantemente minacciato da attacchi terroristici nei luoghi di maggior assembramento o in eventi con un alto numero di persone. Ora a proteggere bolognesi e turisti quando l’area Indipendenza-Ugo Bassi-Rizzoli diventa pedonale ci saranno le fioriere mobili antiterrorismo. Più gradevoli allo sguardo rispetto ai vecchi stalli, saranno posizionate nei varchi di via Indipendenza, via Rizzoli e via Ugo Bassi; in tutto sono 27 e avranno una grandezza di un metro e 60 centimetri per 60 centimetri. Gli enormi vasi sono nove totali per varco, disposte su due file sfalsate, da cinque e quattro, per garantire l’accesso ai mezzi di soccorso. Ogni fioriera sarà agganciata all’altra e sarà dotata di rotelle, per essere poi spostata al termine dei T-Days e posta a bordo strada come elemento decorativo. Durante la settimana le fioriere rimarranno comunque vicine ai varchi: quelle di via Ugo Bassi verranno sistemate in via Nazario Sauro; quelle di via Rizzoli saranno disposte tra un fittone e l’altro; quelle di via Indipendenza, andranno sul lato destro verso il centro.


Riproduzione riservata © 2017 TRC