in:

Anche le toghe dicono no al Labas in quell’area che, tra le ipotesi allo studio del Comune, potrebbe diventare anche la nuova cittadella giudiziaria

Prima ha spaccato il Pd, con il muro dei renziani, poi ha messo in allarme le opposizioni, con la Lega Nord che annuncia esposti, le associazioni e anche il mondo della giustizia. L’idea lanciata dall’assessore all’economia Matteo Lepore di trovare spazi per i centri sociali Labas e Crash nell’area dell’ex Staveco ha alzato un polverone di critiche: mentre il sindaco Virginio Merola aprirà le porte di Palazzo d’Accursio a una delegazione di attivisti il 29 agosto per cercare una soluzione dopo lo sgombero di via Orfeo, magistrati e avvocati hanno fatto sentire la loro voce sul futuro di quell’area che, tra le ipotesi allo studio del Comune, potrebbe diventare anche la nuova cittadella giudiziaria. In un comunicato il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati Giovanni Berti Arnoaldi Veli, il procuratore generale presso la Corte d’Appello Ignazio De Francisci, il presidente della Corte d’Appello Giuseppe Colonna e il presidente del Tribunale Francesco Caruso  hanno chiesto che “la destinazione dell’area Staveco e degli uffici giudiziari che attendono di essere trasferiti non venga affidata a spinte emotive ma – hanno messo nero su bianco – venga invece fatta oggetto di una meditata e strutturata progettualità, nell’interesse della intera collettività”. Tutti sono perplessi, proseguono nel comunicato, “sull’idea di usare l’ex Staveco per finalità meramente emergenziali in diretta collisione con il progetto – urgente e indifferibile – di risistemazione di parte degli uffici giudiziari della città”. Anche l’Udi, l’Unione Donne Italiane, ha criticato la proposta di Lepore: “mai abbiamo pensato di dover occupare locali, e di agire nell’illegalità – ha scritto su Facebook Katia Graziosi dell’Udi – Pensiamo sia giusto ripristinare la legalità e la trasparenza per tutti provando a cercare un modello condiviso con procedure pubbliche e non fatte su misura per qualcuno”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC