in:

110 milioni per il Comune di Bologna e per la Città Metropolitana: la cifra, assegnata dal Cipe, proviene dal fondo per lo sviluppo

110 milioni per il Comune di Bologna e per la Città Metropolitana: la cifra, assegnata dal Cipe, proviene dal fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020 e andrà a finanziare interventi strategici e di importanza prioritaria per il territorio. Nello specifico i fondi saranno così ripartiti: 31 milioni per il nodo di Rastignano e 4 milioni per il progetto del tram. All’ ampliamento dell’offerta per l’edilizia residenziale pubblica nella città di Bologna andranno 28 milioni. Il contrasto al dissesto idrogeologico nel territorio
metropolitano, le azioni per il rilancio dell’Appennino e la manutenzione straordinaria degli edifici delle scuole secondarie di secondo grado saranno finanziati con un totale di 30 milioni. Soddisfatto il sindaco Merola che ha espresso la volontà di ringraziare il sottosegretario Maria Elena Boschi e il ministro Claudio De Vincenti per l’attenzione che hanno avuto a tutto il percorso che ha portato all’esito di oggi. “Si tratta di un mosaico di azioni – ha precisato Merola, che miglioreranno la vita dei cittadini e renderanno più attrattiva, competitiva e moderna la città di Bologna e tutto il territorio metropolitano”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC