in:

Oggi l’inaugurazione, dopo due anni di lavori e 780mila euro di investimenti.

Si fa presto a dire palestra. Certo, è il luogo deputato all’attività fisica, alla ricreazione fra un’ora di lezione e l’altra, ai giochi. Ma quando una palestra sorge al Pilastro, classicamente uno dei quartieri “difficili” di Bologna, dire Palestra significa anche integrazione, vuol dire un luogo in cui anche chi non va alle scuole medie Saffi, di cui la nuova struttura fa parte integrante, può prenotare un’ora, giocare a calcetto, a basket, a pallavolo. Oggi l’inaugurazione, dopo due anni di lavori e 780mila euro di investimenti.
La Palestra è stata costruita nell’ambito di Italia Sicura,produce energia tramite pannelli fotovoltaici, l’illuminazione è naturale grazie ad enormi finestre, le pareti sono di tre tonalità diverse di grigio caldo e sono state realizzate tramite moduli verticali.


Riproduzione riservata © 2019 TRC