in:

Delegazione emiliano romagnola alla sesta edizione di ‘Italy meets the United States’ a New York, forum che riunisce imprenditori, economisti, istituti, ricercatori.

L’Emilia-Romagna si presenta agli Stati Uniti col biglietto da visita della Motor Valley, terra di
motori per antonomasia e patria di case automobilistiche e motociclistiche. Autentici brand mondiali: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati, Dallara, Pagani. “Una storia fatta di passione e capacità straordinarie – ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini, nel suo intervento alla sesta
edizione di ‘Italy meets the United States’ a New York, forum che riunisce imprenditori, economisti, istituti, ricercatori – una storia divenuta oggi il cluster motoristico più importante d’Europa e fra i principali al mondo”. Per Bonaccini è “un settore caratterizzato da un elevato livello di innovazione e dalla collaborazione col sistema dell’alta formazione regionale: università, centri di ricerca,
rete dei tecnopoli, centri di servizio e piattaforme tecnologiche”. La missione istituzionale negli Usa, insieme a imprese, associazioni, agli Atenei di Bologna e di Modena e Reggio Emilia, a Bologna Business School e Democenter (Centro innovazione rete alta tecnologia), in tre giorni di incontri,
visite e workshop a New York, ruota attorno all’Automotive ma anche ai Big data, con l’Emilia-Romagna che può vantare nel suo territorio operatori regionali e nazionali che insieme arrivano
al 70% della capacità di calcolo espressa in Italia.


Riproduzione riservata © 2019 TRC