in:

Il sindaco ha parlato della necessità di essere uniti e di restare umani, ma ha condannato l’iniziativa della presidente del quartiere Santo Stefano Ilaria Giorgetti che ha chiesto a tutte le scuole di esporre il crocifisso

Un minuto di silenzio e alcuni commossi interventi per commentare i terribili attentati avvenuti in Francia nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Il consiglio comunale di Bologna ha voluto ricordare così, con una seduta solenne, le vittime della strage di Parigi: testimoniando la propria vicinanza ai cugini d’oltralpe e ribadendo forte e chiaro il no ad ogni violenza, ma anche la necessità di evitare strumentalizzazioni e restare uniti. Il sindaco Merola, alla presenza del console onorario di Francia e dei rappresentanti della comunità francese di Bologna, ha parlato di sicurezza ma anche di umanità, per superare la barbarie dei terroristi.

 


Riproduzione riservata © 2019 TRC