in:

E’ una passione dilagante ma col freno tirato, anzi, in attesa di istruzioni dalla torre di controllo. Dicasi ENAC.

E’ una passione dilagante ma col freno tirato, anzi, in attesa di istruzioni dalla torre di controllo. Dicasi ENAC, Ente Nazionale Aviazione Civile, che il prossimo 6 luglio dovrà produrre una bozza di modifica al regolamento vigente che, in materia di droni, presenta ancora enormi lacune. Premesso che non esiste ancora una specifica norma sulla privacy che protegga dai veicoli senza pilota, e che le compagnie assicurative – per così dire – volano ancora a vista, il problema principale resta un inquadramento normativo nazionale che determinerà le scelte su entrambi i fronti, ma ancora latita. L’ente europeo di riferimento ha già delineato tre livelli di massima nei quali i droni potranno operare: il livello Open che include voli in un raggio di 500 metri e fino a 150 d’altezza, ma non sopra zone affollate o nei dintorni degli aeroporti, e non richiede il rilascio di un’autorizzazione; il livello Specific che prevede un’autorizzazione e fa riferimento ad operazioni più specifiche e pericolose per le persone; e un terzo livello, cosiddetto Certified, che riguarderà i voli coi droni più grandi e complessi e richiederà un livello di sicurezza paragonabile a quello di un velivolo con un pilota a bordo. Ma esiste già un virus, il Maldrone, progettato da un ingegnere indiano che è riuscito a trasmetterlo al software di un drone in volo dirottandolo, e aprendo nuovi scenari sul fronte della sicurezza. La norma di riferimento aprirà le porte a un mercato stimato in 84 miliardi di euro in tutto il mondo entro dieci anni, tre quarti del quale è attualmente concentrato in Nord America. In Italia i droni sono già utilizzati dagli enti pubblici per decine di operazioni, quali le ricognizioni messe in opera durante alluvione e terremoto. L’obiettivo finale è una sola normativa mondiale per l’utilizzo di tutti i velivoli senza pilota che intanto, anche in Italia, aspettano solo il via per decollare.


Riproduzione riservata © 2019 TRC