in:

Questa mattina a Gavello, frazione di Mirandola, è stato inaugurato il nuovo Centro Civico della comunità. Un nuovo passo nella ricostruzione post sisma ed un momento toccante

Lacrime, commozione, una nuova pietra posata sulle macerie del sisma per ricostruire non solo il passato franato quel maggio di tre anni fa ma il futuro di una comunità come quella di Gavello, frazione di Mirandola che oggi si è raccolta intorno al nuovo centro civico di Via Valli sorto dove era rimasto ben poco del precedente e che ha voluto farlo nel ricordo sentito di Matteo Serra, il 40enne che perse la vita sul lavoro durante la scossa del 29 maggio all’Haemotronic di Medolla. A lui l’abbraccio di tutta Gavello, del sindaco di Mirandola e di tanta gente comune che porta ancora dentro la ferita di quei giorni. Il nuovo Centro Civico, che al proprio interno ha una grande sala polivalente, una civica, un’ampia cucina con annesso un bar, una palestra ed un ufficio postale a lato dell’ingresso, è costato 863mila euro in gran parte finanziato con i fondi della ricostruzione ed i contributi arrivati grazie agli sms solidali ed il concerto “ItalialovesEmilia”. Un altro passo compiuto nel lungo iter della ricostruzione.


Riproduzione riservata © 2017 TRC