in:

Giovedì in Consiglio saranno discussi gli emendamenti che riguardano modifiche complessive al bilancio per circa 900mila euro. Forza Italia contesta l’eccessivo carico fiscale e chiede di ridurre i costi

Forza Italia va all’attacco del bilancio comunale contestando l’eccessivo carico fiscale in vista del passaggio in Consiglio fissato per giovedì quando in aula saranno discussi 26 emendamenti. Di questi però solo la metà ha ricevuto il benestare della giunta avviandosi verso l’approvazione. Il bilancio subirà quindi una variazione complessiva di circa 900mila euro, metà di modifiche sulla parte corrente, metà invece in arrivo grazie al contributo della Fondazione cassa di risparmio che impegnerà 470mila euro per la promozione in vista di Expo. Nel complesso è comunque negativo il giudizio di Forza Italia che nei suoi tre emendamenti chiede di ridurre Tasi e Imu tagliando le spese di consulenza e di internalizzare la Tari riducendo l’aliquota. Il Pd invece ha chiesto l’eliminazione della tasi sugli alloggi affidati all’Agenzia casa e la riduzione dell’aliquota per quelli a canone concordato. I democratici chiedono inoltre di aumentare il contributo ai quartieri (di circa 40mila euro), di rafforzare le politiche ambientali e il sostegno al servizio civile. Tra le modifiche a bilancio proposte dalla maggioranza spiccano anche i 150 mila euro in due anni per potenziare il percorso per la predisposizione del Psc. La giunta infine ha deciso di anticipare a quest’anno il bando per la manutenzione delle polisportive e ha inserito nel piano alienazioni 2015 gli edifici ex Ausl di via Pomposiana.


Riproduzione riservata © 2017 TRC