in:

La Regione interviene – con uno stanziamento di 870mila euro – per potenziare il servizio ferroviario: dal primo maggio al 31 ottobre 2015 ci saranno più corse sulla tratta Parma – Piacenza – Milano.

Aveva chiesto – assieme a Parma – una fermata dell’alta velocità, ma pare che su questo fronte non ci sia nulla da fare, continuerà a godersela la sola Reggio Emilia. Ma per Piacenza, porta d’accesso all’Expo, la Regione interviene – con uno stanziamento di 870mila euro – per potenziare il servizio ferroviario: dal primo maggio al 31 ottobre 2015 ci saranno più corse sulla tratta Parma – Piacenza – Milano. Il servizio aggiuntivo sarà garantito da un elettrotreno Stadler Etr 350. “Appena insediati, come Giunta, siamo stati subito sollecitati da tutto il sistema territoriale piacentino sul tema del rafforzamento dei servizi ferroviari in occasione dell’Expo – ha ricordato l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini –  Il presidente Bonaccini, che considera Piacenza una porta d’accesso a questo grande appuntamento internazionale, si è impegnato perché in tempi rapidi la Regione riuscisse a reperire il budget economico, trovare una risposta in termini di materiale rotabile e organizzare il servizio. Siamo pienamente consapevoli – ha aggiunto Donini – delle altre richieste avanzate, di cui peraltro ci siamo fatti portavoce, sia con la Regione Lombardia sia con Trenitalia. Quello che presentiamo è un primo risultato positivo – ha concluso l’assessore – frutto di un’interlocuzione proficua tra Regione, amministrazione comunale, provinciale e mondo dell’industria: tutti abbiamo a cuore il territorio, e questo ci ha permesso di dialogare con spirito costruttivo”. L’Etr 350 partirà dalla stazione di Bologna Centrale alle 7 di mattina e raggiungerà Milano Centrale alle 9.50, effettuando le fermate intermedie di Modena, Reggio Emilia, Parma, Fidenza, Fiorenzuola, Piacenza, Lodi, Milano Rogoredo, Milano Lambrate. Dopodiché ripartirà da Milano Centrale alle 12.15 per arrivare a Parma alle 13.40, fermando a Milano Lambrate, Milano Rogoredo, Lodi, Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza.

Da Parma l’ETR 350 partirà alle 14.18 alla volta di Milano Centrale, dove arriverà alle 15.45; fermerà a Fidenza, Fiorenzuola, Piacenza, Lodi, Milano Rogoredo, Milano Lambrate. Dal capoluogo lombardo ripartirà alle 16.15 alla volta dell’Emilia, per arrivare a Parma alle 17.40 (fermate intermedie a Milano Lambrate, Milano Rogoredo, Lodi, Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza). Il treno infine farà un’ultima corsa verso la Lombardia nel tardo pomeriggio, partendo da Parma alle 18.18 e arrivando a Milano Centrale alle 19.45 (con fermate nelle stazioni di Fidenza, Fiorenzuola, Piacenza, Lodi, Milano Rogoredo, Milano Lambrate). Rientrerà la sera a Bologna (arrivo alle 0.30 in stazione centrale) da Milano Centrale (partenza alle 22.15), con fermate a Milano Lambrate, Milano Rogoredo, Lodi, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena.
LoStadler Etr 350, dotato di cinque carrozze, a pianale ribassato e ideale per il trasporto pendolare (ha 270 posti a sedere ed è attrezzato anche per il trasporto biciclette), fa parte del gruppo di elettrotreni acquistati all’interno del piano straordinario di interventi su infrastrutture e materiale rotabile intrapreso dalla Regione a partire dal 2008.


Riproduzione riservata © 2017 TRC