in:

E’ morta Maria Cristina Marri, esponente dell’Udc. I funerali dovrebbero tenersi sabato. Per domani, invece, il Comune ha organizzato una camera ardente, dalle 15 alle 21, a Palazzo d’Accursio

E’ morta a Bologna Maria Cristina Marri. Esponente dell’Udc, e della Democrazia cristiana prima, è stata per decenni una delle protagoniste della politica bolognese, ricoprendo i ruoli di consigliere comunale, regionale e di segretario di partito. Aveva 67 anni e da tempo stava combattendo con una grave malattia. “Una grande donna ed esponente politico di rilievo Marri ha vissuto e lavorato con passione nell’interesse della comunità bolognese”, sono le parole di Virginio Merola che ricorda l’esponente Udc come una persona “leale e corretta nel confronto politico, esempio di impegno civile per la sua attività nel mondo del volontariato, come genitore e nel mondo della scuola”. I messaggi di cordoglio sono arrivati anche sui social network. “Cristina è stata una esponente della politica bolognese coerente ai valori cristiani in cui credeva, onesta e sempre attenta a chi aveva bisogno. Ma incarnava soprattutto uno spirito popolare e per questo la gente l’apprezzava e le voleva bene” ricorda il segretario cittadino della Cisl, Alessandro Alberani. Una “grande amica, donna straordinaria, politica sanguigna e vera, esempio grande nella gioia e nella sofferenza” scrive su Facebook Valentina Castaldini, consigliere comunale di Ncd. La stessa Castaldini firma una nota assieme al collega di partito, il deputato Sergio Pizzolante: “Con la sua scomparsa verranno a mancare quell’assiduo impegno politico e quella continua attenzione per le problematiche del territorio che hanno sempre caratterizzato il suo operato”. “Ricorderò sempre con immenso affetto e stima Maria Cristina Marri: un’amica vera, dalla quale ho imparato molto. Chiunque l’abbia conosciuta non può che raccontare il suo amore profondo per Bologna, che traduceva in impegno politico coerente e generoso al fianco dei cittadini. Il mio pensiero e il mio abbraccio commosso vanno alla sua famiglia” è invece il ricordo del ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti. “Per tanti anni Maria Cristina ha rappresentato, coerente con le sue idee e la sua cultura democratica cristiana, un punto fermo nel dibattito politico bolognese e regionale, un impegno che l’ha vista protagonista anche tra i banchi dell’Assemblea legislativa” sono le parole della presidente del consiglio regionale dell’Emilia-Romagna, Simonetta Saliera.


Riproduzione riservata © 2019 TRC