in:

Accordo tra startup AeroDron e Aeroclub di Parma. L’accordo permetterà un percorso formativo in ottemperanza alle normative Enac, che prevedono che solo piloti professionisti possano condurre droni

Nasce in Italia la prima scuola per piloti professionisti di droni, grazie all’accordo firmato a Parma da AeroDron e Aeroclub di Parma ‘G. Bolla’. La startup AeroDron, nata nel 2013 e diventata in breve tempo punto di riferimento nell’erogazione di servizi per rilievi a bassa quota con l’utilizzo di Sapr (sistemi aeromobili a pilotaggio remoto), aprirà quindi una scuola di alta formazione per la preparazione di piloti che possano operare in maniera professionale nel complesso mondo dei droni. L’accordo permetterà di offrire agli iscritti un percorso formativo di altissimo profilo in ottemperanza alle nuove normative Enac, che prevedono che solo piloti professionisti possano condurre droni per attività di lavoro aereo. Oltre ai corsi per piloti professionisti di droni, il team di AeroDron, avvalendosi delle esperienze accumulate nel proprio percorso professionale, offrirà la possibilità a tutti i professionisti che operano in settori specifici – come architetti, topografi, geologi – di frequentare corsi a loro dedicati, per utilizzare e gestire i numerosi e diversificati dati che i droni porteranno a terra. “Con la nostra scuola vogliamo contribuire a creare nuove figure professionali, che potranno trovare nel mondo dei droni una concreta opportunità professionale – ha detto Giorgio Ugozzoli, fondatore e amministratore delegato di AeroDron – grazie all’innegabile vantaggio competitivo che i corsi offriranno loro”. Dello stesso avviso il Presidente dell’aeroclub G. Bolla, Mario Cotti: “Questa nuova opportunità che assieme ad AeroDron andremo ad affrontare ci stimola ad affrontare e vincere nuove sfide e a lavorare per costruire nuovi orizzonti”.


Riproduzione riservata © 2019 TRC