in:

A Bologna nel mese di aprile 2014 l’indice dei prezzi al consumo ha fatto registrare una variazione mensile del +0,2% e un tasso tendenziale in leggera diminuzione al +0,4%.

A Bologna nel mese di aprile 2014 l’indice dei prezzi al consumo ha fatto registrare una variazione mensile del +0,2% e un tasso tendenziale in leggera diminuzione al +0,4% .Nel mese di marzo 2014 la variazione mensile era risultata del +0,8% e il tasso tendenziale del +0,5%.

 

La divisione dell’alimentazione fa registrare una variazione mensile in leggera ripresa
(+0,1%); il tasso tendenziale si porta al +0,3%.Questo mese è soprattutto l’aumento dei “vegetali” (+2,1%) ad aver inciso maggiormente sull’andamento dei prezzi del comparto alimentare; tra gli altri rincari segnaliamo quello delle “Acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta” (+0,7%) e di “Caffè, tè e cacao” (+0,2%). In calo risultano invece le classi della “Frutta” (-1,1%), dei “Pesci e
prodotti ittici” (-0,4%) e di “Latte, formaggi e uova” (-0,1%).


Questo mese il calo dei tabacchi, dei vini e delle birre è stato solo in parte compensato
dagli aumenti che hanno interessato i prezzi dei liquori. La variazione mensile della divisione è risultata pari al -0,2%; il tasso tendenziale scende ulteriormente portandosi al +0,9%.
All’aumento delle calzature si contrappongono i cali che hanno interessato gli indumenti.
Complessivamente la variazione mensile è risultata pari al -0,1% e il tasso tendenziale
scende al +0,5.

 

La divisione casa, energia elettrica e combustibili  fa registrare il calo mensile più significativo (-1%). In forte diminuzione soprattutto la tariffa del gas, ma anche quella dell’energia, il prezzo del gasolio da riscaldamento, gli affitti ed i prodotti per la riparazione e manutenzione della casa.
La variazione tendenziale tuttavia sale leggermente e si porta al +0,1%.



Riproduzione riservata © 2019 TRC