in:

Una giornata, quella di ieri segnata da tragedie della strada. Due anziani hanno perso la vita a Modena e a Pavullo mentre una ragazza di vent’anni è gravissima dopo essere stata investita dall’autopompa dei vigili del fuoco

Una ragazza di vent’anni che lotta tra la vita e la morte dopo essere stata travolta dall’autopompa dei vigili del fuoco  a Modena, un ragazzino di 17,  Davide Canella falciato dal treno a Crespellano nel bolognese. In comune, oltre la giovane età la passione per la musica, quella musica che sparata dalle cuffiette, li ha isolati dal mondo e dai rumori impedendo alla prima di sentire la sirena di pompieri e a Davide l’arrivo del treno. Un’evasione costata un prezzo troppo alto. Una giornata quella di ieri segnata pesantemente dalla cronaca della strada. In mattinata è morto in uno schianto all’incrocio tra via Emilia e via Scartazza Carlo Siliprandi travolto da un tir mentre era alla guida della sua Apecar, a Pavullo, un’altra anziana, Emilia Mariani, 88enne di Pavullo ha perso la vita investita da un’auto mentre stava attraversando la via Giardini. Al di là delle singole responsabilità, ciò che è certo è che la distrazione è la prima nemica della strada.


Riproduzione riservata © 2018 TRC