in:

Scambio di esperienze sulla gestione dei rifiuti e sulla tariffa puntuale per due territori di simili dimensioni

Il sistema di raccolta differenziata adottato a Trento e soprattutto l’introduzione e la gestione della tariffa puntuale sono stati i due temi di un incontro tra l’assessore comunale di Trento all’Ambiente, Michelangelo Marchesi, e il collega del Comune di Parma, Gabriele Folli. Il confronto, a quanto riferisce il Comune di Trento in una nota, è stata l’occasione per uno scambio di esperienze tra due amministrazioni di simili dimensioni e per illustrare alla delegazione del Comune di Parma le caratteristiche del sistema introdotto a Trento ormai un anno fa per gestire il residuo, incentivando i cittadini a ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato per pagare meno. Un sistema che, a quanto evidenzia l’amministrazione di Trento, ha trovato riscontro nei dati con l’aumento della raccolta differenziata: a novembre la raccolta è stata al 77%o (79% se non si considera lo spazzamento). In calo anche la produzione di residuo: nei primi undici mesi di quest’anno si è registrata una riduzione del 28,7% rispetto allo stesso periodo del 2012, passando da 18.058,19 tonnellate a 12.874,08 tonnellate. La delegazione del Comune di Parma ha avuto poi modo di verificare come funziona il sistema di raccolta rifiuti sul territorio comunale trentino.


Riproduzione riservata © 2018 TRC