in:

Una cartografia su scala regionale, con molti parametri per proteggere meglio i territori.

Una cartografia completa su scala regionale, che costituisce ora uno strumento utile a rafforzare l’attività di prevenzione e la gestione del rischio alluvioni. Sono state presentate a Bologna le mappe della pericolosità del rischio realizzate da Regione, Autorità di bacino, Agenzia di Protezione civile e Consorzi di bonifica. Le mappe individuano tre elementi fondamentali per la protezione del suolo e la gestione dell’emergenza: le aree che potrebbero essere interessate da inondazioni di corsi d’acqua naturali e artificiali e dal mare; l’estensione della popolazione potenzialmente coinvolta; la presenza, all’interno di queste zone a più alto rischio di allagamento, di strutture sensibili da proteggere, come scuole, ospedali e servizi per la comunità. Per l’assessore Gazzolo le mappe sono “un ulteriore passo avanti per la protezione delle nostre comunità”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC