in:

Alcune centinaia di persone hanno manifestato oggi a Mirandola contro la gestione della ricostruzione da parte di Regione ed enti locali. Una protesta pacifica che si è conclusa con un corteo lungo la circonvallazione

All’appello dei comitati Sisma.12 e Finale Emilia Terremotata Protesta hanno risposto in alcune centinaia, ritrovandosi con cartelli e striscioni nel pomeriggio in piazza della Costituente, a Mirandola. Lo scopo: protestare contro la gestione del post terremto da parte della Regione e degli enti locali. Anche se è mancata l’adesione massiccia auspicata dagli organizzatori, la manifestazione ha visto comunque una buona partecipazione di rappresentanze da gran parte dei comuni del cratere.

 

Presenti anche il Movimento agricolo di base e i coordinamenti dei cittadini che ancora vivono nei map. Del tutto assenti invece le insegne dei partiti e delle liste civiche che, dal centro destra alla sinistra, hanno comunque preso posizione, appoggiando l’iniziativa dei comitati. Tra musica e striscioni, tanti i problemi sollevati. Dopo aver ascoltato gli interventi degli organizzatori e di tanti cittadini colpiti dal sisma, i manifestanti hanno sfilato per le vie della città, percorrendo in un lungo corteo un tratto della circonvallazione.


Riproduzione riservata © 2018 TRC