in:

Quarant’anni di memoria. Carpi ricorda la persecuzione e lo sterminio nazista. La celebrazione al Palazzo dei Pio

Quarant’anni di memoria. Carpi oggi al centro della storia, ricorda la terribile pagina della persecuzione e dello sterminio nazista in occasione del quarantesimo anniversario del Museo al Deportato. La celebrazione che si tenuta al Palazzo dei Pio, ha voluto, nel solco della memoria, lasciare un messaggio di speranza per il futuro  sottolineando ancora una volta l’importanza storica e umana del museo di Carpi troppo spesso, come ha sottolineato il presidente della fondazione ex Campo di Fossoli Lorenzo Bertucelli sottovalutato dalla storia. Un’importanza che si legge nella commozione di Anna Steiner, i cui genitori,  Lica e Albe  progettarono nel 1973 attraverso lo studio milanese BBPR  il il Museo, un famiglia, la Steiner che visse da vicino la persecuzione nazista


Riproduzione riservata © 2018 TRC