in:

In programma un appuntamento dopo che nei giorni scorsi Tiziana Marrone ha ricevuto una cartella esattoriale di 60mila euro. E il produttore di un film sulla storia di suo marito le offre aiuto

“Sì, Equitalia mi ha chiamato. Si sono fatti sentire come avevano detto, ma non abbiamo parlato di nulla. Hanno detto che avrebbero piacere di parlarmi e prendere un appuntamento”. Lo ha spiegato Tiziana Marrone, la vedova di Giuseppe Campaniello, l’artigiano che morì dopo essersi dato fuoco davanti alla sede delle commissioni tributarie di Bologna, che nei giorni scorsi ha ricevuto una cartella esattoriale di 60mila euro. Marrone ha anche detto che prima dell’appuntamento si consulterà con il legale.

 

La società aveva annunciato già sabato che avrebbe contattato la donna, per fornirle informazioni e assistenza. Chiarendo che “se il debito della cartella era del marito, la signora Marrone deve pagarlo se ha accettato l’eredità perché così prevede la legge (si accettano gli attivi e i passivi)”. Non è nelle possibilità né di Equitalia, né dell’Agenzia – era stato chiarito ancora – non rispettare quanto prevede la legge, per cui solo un intervento del Parlamento può cancellare il debito.

 

Nel frattempo Salvatore Mignano il produttore napoletano del film Solving, dove la stessa Marrone ricostruisce la vicenda del marito suicida, ha annunciato: “Aiuteremo la vedova Marrone nella battaglia contro Equitalia devolvendole parte dell’incasso”. Mignano è anche protagonista dell’opera prima di Giovanni Mazzitelli dedicata al fenomeno degli imprenditori strozzati dalla crisi, che arriverà nelle sale a inizio 2014.

 

“Ringrazio Mignano per la generosità – commenta la Marrone – ma la mia speranza più grande è che qualcuno mi offra un posto di lavoro”. Nel film ‘Solving’ si narra in parallelo la vicenda della vedova bolognese e quella dell’imprenditore Mignano che annuncia: “Organizzeremo proiezioni di sostegno per Tiziana con associazioni ed operatori economici anche prima dell’uscita nelle sale”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC