in:

Un’altra realtà della zona del cratere che riprende più forte e decisa di prima. E’ Radio Pico che oggi ha inaugurato la nuova sede tecnologicamente innovativa e completamente digitalizzata in un clima di festa e con una diretta non stop.

Le scosse di terremoto avevano danneggiato seriamente gli studi dell’emittente radiofonica di Mirandola, radio Pico. Per un mese hanno trasmesso sotto un gazebo; per sei mesi hanno irradiato il suono da un container: però mai si sono spente le frequenze, nonostante l’impossibilità di spostarsi dovuta al fatto che i 20 dipendenti non potevano lavorare lontano dalla parabola di trasmissione.

 

Allora la decisione di rifare gli studi completamente, ma rispetto a prima, più tecnologici e innovativi, con un sistema di insonorizzazione come pochi in Italia e un suono completamente digitalizzato. Una giornata di musica non stop con ospiti di caratura nazionale per una nuova vita radiofonica, in una realtà che si appresta a festeggiare le feste natalizie in un clima sempre più vicino a una ritrovata normalità.


Riproduzione riservata © 2018 TRC