in:

Sarà il primo della città. Lo ha deciso la conferenza provinciale di coordinamento nella programmazione della prossima offerta formativa delle scuole modenesi. Tante le novità come lo studio del cinese a Carpi

Diritto ed economia dello sport, scienze motorie e discipline sportive, al posto di materie come latino, storia dell’arte e disegno tecnico. Modena avrà il suo primo liceo sportivo e sarà al Tassoni a partire dal prossimo anno scolastico. Lo ha deciso la conferenza provinciale di coordinamento approvando la prossima offerta formativa degli istituti superiori modenesi. Una programmazione che segna una decisa svolta rispetto al passato per essere essere più competitivi sul mercato del lavoro.

 
Oltre al liceo sportivo al Tassoni, nel quale si studierà teoria e pratica di due sport individuali e due di squadra; la conferenza provinciale prevede anche l’attivazione di due indirizzi tecnici, uno di chimica, materiali e biotecnologie al Galilei di Mirandola e uno di trasporti e logistica all’Ipsia Don Magnani di Sassuolo; la previsione dell’articolazione di relazioni internazionali e marketing, con lo studio del cinese, per il tecnico commerciale Meucci di Carpi e di quella di servizi di sala e vendita e accoglienza turistica per l’enogastronomico Spallanzani di Castelfranco.

In questo modo la scuola modenese cerca quindi di restare al passo coi tempi. Intanto l’alta scuola di tecnologia fa sapere che l’80% dei diplomati Its modenesi trova lavoro. Tutti segnali incoraggianti per il futuro.


Riproduzione riservata © 2018 TRC