in:

Le due regioni stringono un patto in vista di Expo 2015. L’obiettivo è aumentare la visibilità di entrambi i territori sul web

Emilia-Romagna e Lombardia stringono un patto per attirare i turisti, promuovendo e valorizzando insieme le “eccellenze culturali, artistiche ed enogastronomiche dei rispettivi territori”. Un’alleanza siglata anche e soprattutto in vista dell’Expo 2015 di Milano. E’ quanto messo nero su bianco in un protocollo di collaborazione tra le due Regioni, approvato dalla Giunta Errani lo scorso 11 novembre. Emilia-Romagna e Lombardia hanno dunque valutato la “possibilità di collaborare al fine di valorizzare con azioni congiunte le risorse turistiche comuni che caratterizzano i territori confinanti, quali le eccellenze artistiche e culturali delle città riconosciute come patrimonio Unesco, l’enogastronomia, il turismo slow, il cicloturismo, la valorizzazione del fiume Po e delle vie d’acqua, anche in previsione dell’Expo 2015”, il cui tema principale ha “affinità” con le caratteristiche dell’Emilia-Romagna (alimentazione ed enogastronomia).

Da qui l’idea di “promuovere sinergie” per la “realizzazione di iniziative finalizzate ad aumentare l’attrattività turistica” dei due territori, “nonchè per l’attivazione di una collaborazione per lo sviluppo di iniziative orientate all”Expo”. L”intesa si concentra, in questa prima fase, sulla promozione congiunta di Bologna, Modena, Ravenna, Ferrara e Parma, del delta del Po, di Mantova, Sabbioneta, Cremona e Milano, cercando di “accrescere e sostenere i flussi turistici nazionali e internazionali” verso queste città

Le due Regioni pensano ad iniziative volte a “valorizzare l’immagine e il posizionamento dei territori regionali”, puntando sul turismo culturale, artistico ed enogastronomico. In particolare, si pensa di “sviluppare l”attrattività delle destinazioni attraverso specifici percorsi turistici” rivolti all’estero e “ai segmenti di mercato più sensibili a un’offerta turistica di qualità”. Lombardia ed Emilia-Romagna punteranno molto ad aumentare la loro “visibilità sui media nazionali e internazionali” anche sfruttando il web e i social network.

In vista dell’Expo 2015, poi, sarà definito “un percorso di collaborazione per lo sviluppo di iniziative orientate all’evento, con particolare riferimento ai temi dell’enogastronomia e delle vie d’acqua. La collaborazione sarà sviluppata attraverso la realizzazione di iniziative comuni di carattere promozionale e di comunicazione congiunta tra le parti sui mercati di riferimento”. Il protocollo d’intesa tre le due Regioni ha validità fino al 31 dicembre 2014, ma è già prevista la possibilità di prorogarlo anche per l’anno seguente, proprio in vista dell’Expo.


Riproduzione riservata © 2018 TRC