in:

Stranieri in crescita in Emilia Romagna, ma ad un ritmo inferiore rispetto al passato. “Sono una grande potenzialità di sviluppo verso il futuro” ha commentato il vice presidente della Regione.

Sono 577mila i cittadini stranieri regolarmente soggiornanti in Emilia Romagna, pari al 12,9% della popolazione. E’ un quadro stabile quello delineato dall’Osservatorio sul fenomeno migratorio della Regione, dove i numeri appaiono in crescita ma ad un ritmo inferiore rispetto agli anni passati. Ma c’è una novità: per la prima volta, infatti, in tutte le province le donne straniere superano gli uomini. La Regione, inoltre, si conferma al primo posto per incidenza di alunni stranieri, che oggi rappresentano il 15% del totale.

 

 

Dal punto di vista della provenienza, invece, per la prima volta la Romania diventa la nazionalità più presente; in calo Marocco ed Albania. “Tutto questo rappresenta una grande potenzialità di sviluppo verso il futuro, attraverso politiche che la Regione ha fatto e continuerà a fare” ha sottolineato la vicepresidente regionale.


Riproduzione riservata © 2018 TRC