in:

La digitalizzazione del sistema non funziona, ma nessuno risolve il problema. Intanto si rischia di arrivare tardi sulle segnalazioni, denuncia il Conapo.

Ancora un grido d’allarme dal Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco, che denuncia il cattivo funzionamento del numero di soccorso 115. Dopo la digitalizzazione del sistema, avvenuta due mesi fa, in alcuni casi, i telefoni del comando di Modena non funzionano e le chiamate di emergenza dei cittadini vanno perse. Una situazione grave che, denuncia il sindacato, nonostante le ripetute segnalazioni degli addetti non è stata risolta. E così, mentre le due ditte coinvolte nell’installazione dei nuovi apparati, continuano a rimbalzarsi le responsabilità, la soluzione trovata è stata quella di chiedere ai vigili del fuoco di chiamare ogni 30 minuti il 115 per verificare che il numero di soccorso funzioni.

 

E, racconta il Conapo, già si sono verificati i primi problemi: una notte, ad esempio, la Polizia ha dovuto fare quasi irruzione al comando per informare i vigili del fuoco in servizio  che, a pochi chilometri di distanza, era ormai bruciata  completamente, un’auto. Secondo il sindacato questa situazione dimostra ulteriormente la necessità urgente che venga nominato un nuovo comandante provinciale, che in questi casi potrebbe attivare gli strumenti utili a risolvere il problema.


Riproduzione riservata © 2018 TRC