in:

Ormai è diventata una tradizione per il 25 aprile: al parco della Resistenza decine di uccellini sequestrati hanno riconquistato la libertà

Cardellini, tordi, pettirossi certamente e fringuelli: uccellini di diverse specie salvati nel corso delle operazioni antibracconaggio del centro soccorso animali Il Pettirosso che, oggi pomeriggio, al Parco della Resistenza di via Morane sono finalmente usciti dalle gabbie e hanno ripreso il volo. Gli uccelli provenivano da una serie di sequestri per detenzione illegale di fauna selvatica effettuati nel Nord Italia dal corpo forestale dello Stato per contrastare il mercato abusivo di questi animali. Erano tenuti in condizioni pessime, per questo sono state necessarie cure e riabilitazione e oggi, come d’abitudine il 25 aprile, la Festa della Liberazione, a Modena, si traduce anche nella restituzione della libertà a questi volatili. Non a caso ad affiancare Piero Milani, responsabile del centro il Pettirosso, c’era una staffetta partigiana.
Vigorosi battiti d’ali e un’immagine nel cielo da non dimenticare, che ha incantato i bambini e le famiglie presenti. Al parco della Resistenza il pomeriggio è poi proseguito con animazioni, giocolieri e trampolieri ed incontri con alcuni testimoni della Resistenza.


Riproduzione riservata © 2018 TRC