in:

Oggi a Modena si va in bici per la giornata senz’auto e si ricoda la Liberazione della città

La temperatura primaverile e l’assenza di auto in città a Modena hanno portato migliaia di persone a godersi, in bici o a piedi, le vie del centro cittadino. Una giornata, quella di oggi, all’insegna della libertà. Di muoversi respirando aria con meno inquinanti e di ricordare e commemorare i 67 anni che sono trascorsi da quando la città si è liberata dal nazifascismo, in anticipo rispetto all’intera nazione. La mattina è stata dedicata alle celebrazioni con deposizione di corone davanti alle lapidi che ricordano i massacri della guerra e coloro che si sono distinti per coraggio e coerenza, pagando con la vita. Come al Sacrario della Ghirlandina e alla lapide che ricorda gli internati militari. Quindi amministratori e autorità civili e militari si sono spostati all’Università , nell’atrio dell’ateneo, per ricordare Mario Allegretti, medaglia d’Oro al valori militare. La giornata modenese libera della auto, come detto, ha portato per  le vie del centro tantissime persone, molte in bici, anche strane, ed altrettante a piedi, a dimostrazione che, ogni tanto, piace a molti l’idea di lasciare in garage l’auto. Attratti anche da giochi ed animazioni per i più piccoli e da tante bancarelle di antiquariato in piazza Grande. Una giornata dedicata anche all’ambiente ed a un modo di vivere più sostenibile e compatibile con il concetto di risparmio, prezioso in questo particolare momento di difficoltà economica. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC