in:

La pioggia non ha impedito il taglio del nastro, a Castelnuovo, al parco dedicato allo scrittore

La pioggia temuta alla fine è arrivata, copiosa, ma non ha impedito questo pomeriggio il taglio del nastro del parco Tiziano Terzani a Castelnuovo Rangone. Un giardino racchiuso tra via Parini e via Ferrari e, al centro, circondata dagli alberi e dalle sedute scolpite in legno, la casetta progettata dall’artista modenese Andrea Capucci sul modello della gompa tibetana dell’Orsigna, il luogo in cui Terzani visse molti anni della sua vita, compresi gli ultimi. Otto anni dopo la sua scomparsa, lo scrittore fiorentino ha il “suo” parco, a Castelnuovo Rangone, dove, nonostante la pioggia abbondante e ininterrotta, erano più di un centinaio le persone che non hanno voluto mancare all’appuntamento col primo giardino urbano d’Italia dedicato a Terzani.


Riproduzione riservata © 2018 TRC