in:

Ecco i primi commenti in merito al piano presentato ieri.

Il nuovo piano industriale di Maserati che mantiene invariata l’occupazione a Modena fa già discutere. Favorevoli sono i consiglieri regionali del PD Palma Costi e Luciano Vecchi, che leggono le decisioni come un primo passo positivo. “Ora si tratta – dicono – di mantenere alta l’attenzione affinché quanto dichiarato si realizzi”. Dello stesso parere è il consigliere provinciale del Pdl, Luca Ghelfi, che parla di “risultato su cui vigilare, ottenuto anche grazie ad un interesse bipartisan”.
Chi invece esprime preoccupazione, a nome della segreteria provinciale della Fiom Cgil, è Fernando Siena. “Nel piano – sottolinea – si apprende con certezza la fine della produzione a Modena della Maserati Quattroporte, mentre quella dell’Alfa C4 dovrebbe iniziare solo a metà 2013. Ciò solleva dubbi sulla continuità produttiva per quasi 12 mesi”


Riproduzione riservata © 2018 TRC