in:

I sindacati denunciano: molti istituti non hanno il certificato di conformità

C’è ancora molto da fare per quanto riguarda la sicurezza delle scuole modenesi. Se da una parte le prove di evacuazione sono ormai una pratica abituale per insegnanti e studenti, il 40% degli istituti non possiede il certificato di conformità edilizia e agibilità e addirittura la metà è senza quello sulla prevenzione degli incendi. Lo hanno comunicato Cisl Scuola, Flc-Cgil e Uil Scuola presentando oggi all’Itis Fermo Corni il progetto Tapiro. Un acronimo che sta per “Tutti assieme per informare, responsabilizzare, organizzare”, proprio perché i sindacati, dopo un attento lavoro di monitoraggio negli edifici scolastici cittadini, giudicano necessarie una nuova metodologia di intervento basata su prevenzione e programmazione, una maggiore informazione e più collaborazione tra enti locali, proprietari dei plessi e istituzioni scolastiche.


Riproduzione riservata © 2018 TRC