in:

Numerosi cantieri di opere pubbliche per un investimento di 80 milioni di euro

Strade e scuole. Sono queste le priorità delle Provincia per quanto riguarda le opere pubbliche messe in campo per il 2012 e i primi mesi del 2013. Il budget è di 80 milioni che si aggiungono ai sette milioni di investimenti stanziati con il bilancio 2012. Cantieri già aperti o che partiranno a breve. Denaro, ha sottolineato l’assessore alle infrastrutture Egidio Pagani, disponibile da subito che si potrà spendere concretamente. La priorità va alla messa in sicurezza delle strade e al completamento di importanti tratti della viabilità. Tra questi il secondo lotto della tangenziale di Nonantola i cui lavori partiranno il 22 aprile in attesa che sia terminato il primo tratto poi interventi per l’allargamento della Vignolese e il via  alla costruzione del secondo lotto della tangenziale di Marano. Cantieri aperti anche per la ricostruzione della briglia sul Secchia tra Sassuolo e Casalgrande, lavori che cominceranno entro l’estate. Non mancheranno interventi in montagna in particolare sulla provinciale 324 del Passo delle Radici. Un occhio speciale anche alle scuole con l’ampliamento del Cattaneo, le ristrutturazioni al Fermi, il restauro della facciata del Tassoni mentre al Baggi di Sassuolo proseguiranno gli interventi di adeguamento sismico. “Un contributo importante – ha aggiunto Pagani per contrastare gli effetti della crisi e a beneficiarne,  saranno soprattutto le aziende del territorio, Molti di questi interventi infatti, ha spiegato l’assessore, hanno un valore inferiore al milione di euro e non prevedono quindi una procedura aperta ma negoziata.


Riproduzione riservata © 2018 TRC