in:

La Regione annuncia, a partire da aprile, una possibile soluzione ai tanti disservizi

Indubbiamente la neve ha contribuito ad incrementare i disagi, ma non ne è stata la causa. Sono anni che i disservizi si ripetono sulla linea ferroviaria Modena-Mantova-Verona, a causa di treni vecchi e carrozze insufficienti. Per non parlare di ritardi e soppressioni. Nel 2011, tra Carpi e Modena c’è stata una media di due treni soppressi al giorno: una vera e propria ecatombe. Ora la Regione Emilia Romagna annuncia, a partire da aprile, una possibile soluzione: l’attestazione dei treni a Mantova per migliorare la regolarità del servizio, l’adozione di elettrotreni con meno anzianità di servizio e convogli ogni mezz’ora nella tratta Modena Carpi. Scettici Federconsumatori ed il comitato utenti, che chiedono di anticipare l’orario dell’arrivo a Modena la mattina, treni capienti, un miglioramento delle coincidenze, dei tempi di percorrenza e delle corrispondenze con i servizi di autobus ed infine un servizio di tariffazione integrato treno+autobus.


Riproduzione riservata © 2018 TRC