in:

Ne dà notizia lo stesso Fondo Numeria Sviluppo Immobiliare, proprietario del complesso

Difficile congiuntura economica da una parte ma anche l’ostilità dimostrata dalla comunità locale alla nascita di un nuovo impianto sportivo. La nota ufficiale del Fondo Numeria Sviluppo Immobiliare parla esplicitamente di “un clima non favorevole, per non dire ostile, alla riqualificazione del complesso da parte di alcuni esponenti della comunità locale, che avrebbe demotivato importanti potenziali investitori interessati ad insediare le proprie attività all’interno del Manfredini. Per questo si è deciso di sospendere, almeno per ora, la realizzazione della palestra Virgin, che sarebbe dovuta nascere di fianco all’”alcatraz” modenese. Il progetto era stato a lungo contestato dai residenti, soprattutto nella parte che prevedeva la costruzione di una piscina di fianco a quella dei vigili del fuoco. In attesa che l’economia riparta e che a Modena il clima si rassereni, i gestori del Fondo si tirano indietro. Come ultimo elemento di riflessione, i numeri dell’operazione: il progetto – dicono – avrebbe comportato un investimento immobiliare di 11 milioni di euro.


Riproduzione riservata © 2018 TRC