in:

Ma sempre più coppie che decidono di separarsi scelgono di cercare la conciliazione

Già trecento domande, d’aiuto più che di servizio. Domande di mediazione, legale ma anche psicologica, per uno dei momenti più critici nella vita delle famiglie: quello della separazione e del divorzio, con relativa disputa dei beni e, soprattutto, della custodia dei figli. L’Associazione Gruppo Donne e Giustizia, attiva fin dal 1982, ha organizzato per giovedì a Modena un seminario sulla mediazione e sul diritto collaborativo nella conflittualità famigliare: un punto di incontro fra coniugi e relativi avvocati di parte, conciliati da un tutore intermedio, commercialista o psicologo dell’infanzia a seconda delle circostanze. Una procedura che viene dal mondo anglosassone e che anche in Italia può rappresentare, per la coppia che ha deciso di separarsi, una via volontaria per evitare lo scontro. Quello che spesso, tra le mura di casa, trasforma l’incomprensione in odio e, talvolta, l’odio in violenza.


Riproduzione riservata © 2018 TRC