in:

Dal primo maggio potranno essere riciclati anche le stoviglie in plastica, ma deviono essere ripulite dai residui di cibo

Non più solo gli imballaggi, ma anche le stoviglie, piatti e bicchieri di plastica, dal primo maggio potranno essere conferite nella raccolta differenziata ed avviati al riciclo. E’ quanto stabilito dal Comitato di coordinamento Anci-Conai che si è riunito giovedì scorso a Firenze. Ad annunciarlo è l’assessore all’Ambiente del Comune di Modena Simona Arletti, che fa parte del coordinamento ed esprime soddisfazione per il provvedimento “poiché rappresenta un’innovazione significativa nel concetto di raccolta differenziata della plastica. Ovviamente – ha precisato Arletti – prima di buttare le stoviglie di plastica, ognuno di noi dovrà aver cura di ripulirle dai residui di cibo che vanno invece indirizzati nei rifiuti organici”. Il Comitato di coordinamento ha deciso anche altre importanti modifiche relative alla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica. “Innanzitutto – continua l’assessore – è stato deciso di posticipare al primo luglio l’introduzione delle nuove fasce di qualità, previste dall’accordo quadro, e di applicarle con maggiore gradualità, garantendo in questo modo a Comuni e aziende che effettuano la raccolta più tempo per migliorare le loro prestazioni”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC