in:

Oggi manifestazione spontanea a difesa della scuola pubblica, domani presidio

Oggi la scuola si mobilita, ma non scendendo in piazza o gridando slogan: l’urlo sarà simbolico, a difesa della scuola pubblica, e dimostrativo, magari accompagnato da primule disegnate o vere, nella speranza che rappresentino, come scrivono i promotori, una nuova primavera per l’istruzione pubblica. All’iniziativa ha aderito il Comitato provinciale dei presidenti dei consigli d’istituto, di circolo e comitati genitori. L’urlo della scuola avrà il suo culmine domani, a Bologna, si terrà la convezione nazionale per la scuola bene comune. In concomitanza, alle 10, a Modena, presidio davanti all’istituto Corni.


Riproduzione riservata © 2018 TRC