in:

L’ospite d’eccezione ha lodato il comparto del biomedicale emiliano

Un’ospite speciale per la Gambro di Medolla. È stata infatti l’Ambasciatrice svedese in Italia Ruth Jacoby a fare visita questo pomeriggio allo stabilimento modenese, sede principale del gruppo in Italia e centro di riferimento internazionale per la ricerca, lo sviluppo e la produzione di  sistemi per la dialisi. Superata la fase di crisi che proprio un anno fa a quest’ora aveva visto una delle aziende leader del biomedicale annunciare il licenziamento di 400 persone, oggi il clima sembra essere più disteso e parole di apprezzamento sono arrivate anche da Ruth Jacoby, accolta calorosamente dai sindaci di Medolla, Mirandola, Concordia e San Felice, dall’assessore regionale alle attività produttive Giancarlo Muzzarelli, dall’assessore provinciale al lavoro Francesco Ori, dal presidente di Confindustria Ferrari e da decine di dipendenti. "Una bellissima realtà, interessante ma soprattutto importante e utile per le tante persone che necessitano dei prodotti per la dialisi. Sono felice che la crisi sia stata superata" – ha commentato l’ambascatrice.
 


Riproduzione riservata © 2018 TRC