in:

La crisi influisce sulla scelta della scuola. Calano le iscrizioni nei licei, bene i tecnici

Per qualcuno è una svolta storica, per altri un ritorno agli anni sessanta. Comunque sia, anche a Modena, come nel resto d’Italia, si assiste a un deciso cambiamento nelle scelte scolastiche di famiglie e studenti al momento di iscriversi alle superiori. Dopo tanti anni, infatti, i dati del Ministero, confermano un calo delle iscrizioni ai licei, mentre si registra un vero e proprio boom dei professionali. A livello nazionale i licei scendono al 47,90% del totale degli studenti, con i tecnici al 31,50 e i professionali al 20,60. A Modena, dove l’istruzione tecnica ha sempre rappresentato una vera eccellenza, c’è una sostanziale parità nelle scelte. Il 39,88% dei 6561 “primini” ha scelto un liceo, il 38,50 ha preferito un istituto tecnico, ma l’incremento maggiore, del 4,3%, riguarda i professionali, arrivati a 1418 iscritti. Calo dei licei, – 1,2% a Modena, boom dei professionali, la formazione che dà più facilmente e rapidamente accesso a un’attività lavorativa. Una prima spiegazione viene naturale: una parte delle famiglie è in difficoltà economica e non se la sente di sobbarcarsi sacrifici di esito incerto per far studiare i figli. Meglio, quindi, un diploma professionale o tecnico, proprio quello che si pensava negli anni sessanta, dove l’istruzione tecnica garantiva un minimo di mobilità sociale entro limiti accettabili di sicurezza lavorativa. 


Riproduzione riservata © 2018 TRC