in:

Due milioni, un’eredità che servirà ai pazienti di chirurgia

Due coniugi modenesi ottantenni e senza figli hanno deciso di devolvere tutti i loro risparmi, circa due milioni, al Policlinico di Modena. La transazione economica è già stata avviata ed è in via di conclusione. Top secret, per ora, i nomi dei benefattori: si sa solo che avevano un’attività industriale. “La donazione – ha anticipato Stefano Cencetti, che proprio ieri ha lasciato l’incarico di direttore generale del Policlinico per trasferirsi all’Agenzia sanitaria della Regione – servirà a completare la ristrutturazione del dipartimento di chirurgia, creando camere singole per dare maggiore dignità ai ricoverati”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC