in:

Una visita per controllare le condizioni delle persone trattenute in via La Marmora

Domani Desi Bruno, garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale, visiterà per la prima volta il Cie di Modena. Scopo della visita è verificare le condizioni di vita delle persone ristrette nella struttura di via Lamarmora, i numeri e la provenienza dei migranti, le eventuali richieste di asilo, la presenza di sportelli e servizi alla persona, oltre all’assistenza sanitaria. Preoccupazione dall’Ufficio del garante per il bando, appena uscito, sull’affidamento del Cie di Modena, pubblicato con un avviso di gara al massimo ribasso con base d’asta a 30 euro a persona. Una cifra che potrebbe provocare – conclude il garante – un drastico abbattimento dei servizi alle persone e un peggioramento della qualità della vita per i trattenuti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC